Most Patients With Atrial Fibrillation Do Not Have Current Indication for SGLT2 Inhibitors

La maggior parte dei pazienti con fibrillazione atriale (FA) non ha indicazioni di terapia con inibitori del co-trasportatore sodio-glucosio 2 (SGLT2i), ma ha un alto rischio di eventi cardiovascolari, secondo uno studio in Giornale canadese di cardiologia.

I ricercatori hanno riunito i dati della valutazione randomizzata della terapia anticoagulante a lungo termine con Dabigatran etexilato (RE-LY; Clinicaltrials.gov ID: NCT00262600) e del Clopidogrel Atrial Fibrillation with Irbesartan Trial for Prevention of Vascular Events (ACTIVE W; Clinicaltrials.gov Identifier317) ) Studi randomizzati controllati (RCT) per stimare la percentuale di pazienti con fibrillazione atriale che sarebbero eleggibili per SGLT2is e per confrontare il tasso di eventi cardiovascolari tra pazienti con FA eleggibili e non idonei per SGLT2i.

I partecipanti che soddisfacevano i principali criteri di arruolamento di almeno 1 degli RCT di stadio 3 SGLT2i di empagliflozin, dapagliflozin e canagliflozin sono stati inclusi nel gruppo idoneo SGLT2i e gli altri erano nel gruppo SGLT2i non qualificato.


Continua a leggere

L'outcome primario era un composito di ospedalizzazione per insufficienza cardiaca o morte cardiovascolare.

Sono stati inclusi i dati di 21.484 pazienti con fibrillazione atriale che hanno ricevuto una terapia anticoagulante orale RE-LY (n=12091 su dabigatran e n=6022 su antagonisti della vitamina K; rapporto target normale internazionale). [INR] 2,0-3,0) e ACTIVE W (n=3371 su antagonisti della vitamina K; target INR 2,0-3,0). L'età media del gruppo era 71,2 ± 8,8 anni, CHA media2ds2Il punteggio VASc era 3 (IQR, 2-4) e il 36,1% delle donne.

Un totale di 8.845 (41,2%) pazienti con fibrillazione atriale ha soddisfatto le definizioni di ammissibilità SGLT2i secondo i criteri di arruolamento degli studi.

Dopo un follow-up mediano di 1,9 anni, l'outcome composito primario di morte cardiovascolare o ospedalizzazione per insufficienza cardiaca si è verificato in 946 pazienti (10,7%) del gruppo eleggibile per SGLT2i e 751 pazienti (5,9%) del gruppo non idoneo (5,8 vs. anno ; S <.001).

I pazienti idonei per SGLT2i con fibrillazione atriale avevano un tasso significativamente più alto di mortalità cardiovascolare (3,9 vs 1,5 eventi/100 anni-persona; S <.001), ricovero per insufficienza cardiaca (2,5 vs. 1,9 eventi/100 anni-persona; S < .001), ricovero per FA (3,1 vs 2,8 giovani/100 anni-persona; S = .021) ed eventi tromboembolici (2,3 vs 2,0 eventi/100 anni-persona; S = .012) rispetto ai partecipanti non qualificati.

Dopo l'aggiustamento per età e sesso, i pazienti con fibrillazione atriale idonei a SGLT2i presentavano un rischio significativamente maggiore di ospedalizzazione per insufficienza cardiaca o morte cardiovascolare (hazard ratio). [HR], 1,97; IC 95%, 1,79-2,17; S < .001), eventi tromboembolici (HR, 1,29; IC 95%, 1,12-1,48; S < .001), morte cardiovascolare (HR, 2,75, IC 95%, 2,41–3,13; S < .001), ricovero per insufficienza cardiaca (HR, 1,41; IC 95%, 1,23-1,62; S <.001) rispetto ai pazienti non qualificati.

Gli autori osservano che il loro studio è limitato dalla sua natura retrospettiva e osservativa e che studi randomizzati controllati hanno utilizzato insiemi complessi di criteri di arruolamento nel disegno e nei protocolli di studio. Inoltre, non erano disponibili informazioni sui livelli di emoglobina A1C e colesterolo LDL, così come informazioni dettagliate sui farmaci per l'insufficienza cardiaca e sui loro livelli di dosaggio. Inoltre, i partecipanti rappresentano la popolazione con fibrillazione atriale idonea al trattamento con anticoagulanti orali.

"La maggior parte dei pazienti con fibrillazione atriale non è attualmente idonea a ricevere SGLT2i", hanno scritto i ricercatori. "Sebbene i tassi di eventi cardiovascolari siano più bassi nei pazienti con fibrillazione atriale che non si qualificano per SGLT2i, questi pazienti rimangono a rischio di morte cardiovascolare e ospedalizzazione a causa di insufficienza cardiaca. I futuri studi randomizzati dovrebbero concentrarsi sul test della sicurezza e dell'efficacia di SGLT2is nel ridurre la fibrillazione eventi. "Fibrillazione atriale prospettica, morte cardiovascolare e ricovero per insufficienza cardiaca in pazienti con fibrillazione atriale".

Divulgazione: alcuni autori dello studio hanno annunciato la loro associazione con aziende biotecnologiche, farmaceutiche e/o di dispositivi. Si prega di consultare il riferimento originale per un elenco completo delle rivelazioni dell'autore.

riferimento

Oraii A, Healey JS, Benz AP et al. Associazione di eleggibilità per un inibitore del cotrasportatore sodio-glucosio 2 ed eventi cardiovascolari in pazienti con fibrillazione atriale. Potrebbe J Cardiol. Pubblicato online il 9 maggio 2022. doi: 10.1016 / j.cjca.2022.05.004

#Patients #Atrial #Fibrillation #Current #Indication #SGLT2 #Inhibitors

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.