CVD events infrequent, but higher in transgender vs. cisgender individuals

Fonte/Informazioni

Divulgazioni: Il libro non menzionava alcuna informativa finanziaria rilevante.

Non siamo stati in grado di elaborare la tua richiesta. Per favore riprova più tardi. Se il problema persiste, contattare customerservice@slackinc.com.

Sebbene l'incidenza fosse bassa, gli individui transgender in Svezia avevano un'incidenza maggiore di malattie cardiovascolari rispetto ai controlli di pari sesso della popolazione generale del paese, hanno riferito i ricercatori.

Secondo i ricercatori, l'evento cardiovascolare più comune tra gli individui transgender erano i disturbi della conduzione, che è una nuova scoperta.

lgbtq3
Fonte: Adobe Stock

Inoltre, il rischio di un evento cardiovascolare tra gli individui transgender non era diverso in coloro che erano stati sottoposti a terapia ormonale di conferma sessuale rispetto a quelli che non lo facevano, secondo i dati pubblicati su Giornale europeo di cardiologia preventiva.

"Negli ultimi decenni, c'è stato un crescente interesse per gli esiti di salute potenzialmente negativi tra gli individui transgender, con una particolare attenzione agli esiti cardiovascolari", Maria. Karalexidottorato di ricercaÈ ricercatrice associata al Dipartimento di salute delle donne e del bambino e ricerca ostetrica e salute riproduttiva dell'Università di Uppsala in Svezia e colleghi. “Precedenti studi su donne assegnate alla nascita indicano che il trattamento con testosterone può aumentare la massa magra e diminuire la massa grassa senza influenzare la resistenza all'insulina, mentre studi su donne assegnate alla nascita indicano che la terapia con estrogeni diminuisce la massa libera di grasso e aumenta la massa grassa, che può successivamente portare all'insulino-resistenza, un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari".

Eventi CVD in individui transgender rispetto a individui conformi al sesso

Gli autori hanno condotto questo studio per valutare l'incidenza di CVD tra gli individui transgender, con o senza terapia ormonale di conferma del sesso, rispetto alla sua incidenza tra gli individui conformi al sesso nella popolazione generale.

Utilizzando i registri sanitari svedesi a livello nazionale, sono stati identificati 1.779 individui transgender, di cui il 48% è stato designato maschio alla nascita e il 52% è stato designato femmina alla nascita.

I ricercatori hanno anche stratificato gli individui transgender in base a quelli con diagnosi di disforia di genere con o senza l'inizio della terapia ormonale di conferma del sesso.

L'età media degli individui transgender assegnati alla nascita di una donna era di 26 anni e 31 anni tra quelli assegnati alla nascita di un maschio.

Gli individui transgender inclusi in questa analisi avevano tassi simili a quelli degli individui di sesso corrispondente per la prescrizione di trattamenti per l'ipertensione, l'iperlipidemia e il diabete.

L'incidenza di qualsiasi diagnosi psichiatrica era più del doppio tra le persone transgender rispetto agli individui rispettosi del genere.

Diciotto individui transgender hanno sviluppato malattie cardiovascolari durante il follow-up (1069 anni-persona).

Quattro persone transgender assegnate a una donna alla nascita soffrivano di disturbi della conduzione.

Quattordici soggetti transgender assegnati a un maschio alla nascita hanno sperimentato almeno un evento cardiovascolare durante il follow-up:

  • Tre principali eventi avversi autobiografici;
  • Nove disturbi di conduzione.
  • Tre eventi cerebrovascolari.
  • Tre eventi di ictus e
  • Tre morti per malattie cardiovascolari.

Il tasso di incidenza delle malattie cardiovascolari è stato di 3,7 per 1.000 persone-anno tra gli individui transgender assegnati a una donna alla nascita e 7,1 per 1.000 persone-anno tra quelli assegnati a un maschio alla nascita rispetto a 1,9 per 1.000 persone-anno tra le donne abbinate per sesso e 1,7 per 1.000 persone. -anni tra le donne. Uomini compatibili di genere, secondo lo studio.

I ricercatori hanno riportato un rischio più del doppio di qualsiasi evento cardiovascolare tra gli individui transgender assegnati alla nascita rispetto alle donne di pari sesso (frequenza cardiaca = 2,4; IC 95%, 1,3–4,2) e un rischio leggermente maggiore rispetto al sesso- uomini abbinati Sesso (frequenza cardiaca = 1,7; IC 95%, 0,95-2,9).

È stato determinato che le CVD che guidano questo rischio elevato sono anomalie di conduzione.

I ricercatori non hanno riscontrato un rischio maggiore di eventi cardiovascolari tra gli individui transgender sottoposti a terapia ormonale di conferma del sesso rispetto agli individui transgender che non l'hanno fatto.

Una "nuova scoperta" nelle anomalie di conduzione

"Uno dei nuovi risultati è la maggiore incidenza di disturbi della conduzione tra gli individui transgender", hanno scritto i ricercatori. "I livelli di ormoni sessuali negli individui che ricevono la terapia ormonale di conferma del sesso sono paragonabili a quelli di soggetti di corrispondenza sessuale. Pertanto, è biologicamente plausibile che le terapie ormonali esogene combinate con i livelli di ormoni sessuali endogeni acquisiti negli individui transgender possano alterare la penetranza clinica dei fenotipi cardiaci Pro-aritmia.

I potenziali meccanismi che possono spiegare l'associazione tra disforia sessuale ed esiti di CVD, se causali, sembrano essere multifattoriali. In particolare, in questa popolazione vengono segnalati più spesso aumento dello stress sociale, disparità di salute, scarso stato socioeconomico, uso di droghe e malattie psichiatriche in comorbilità, tutti fattori di rischio noti per le malattie cardiovascolari", hanno scritto i ricercatori. È difficile adattarsi in modo sistematico. "

#CVD #events #infrequent #higher #transgender #cisgender #individuals

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Proin diam justo, scelerisque non felis porta, placerat si. Vestibulum ac elementum massa. In rutrum quis risus quis sollicitudin.

navigation
newsletter
contact info
1, My Address, My Street, New York City, NY, USA