VIDEO: Cardiology getting more involved in pulmonary embolism response teams

Powers era a Washington, DC, l'ultima settimana di aprile 2022 per un incontro di esperti di educazione fisica, la Food and Drug Administration (FDA) statunitense, i fornitori e il National Obstructive Pulmonary Response Consortium (PERT). La FDA vuole il contributo di esperti ufficiali sui nuovi dispositivi sviluppati per il trattamento acuto dello ione PE. Il gruppo di lavoro sta anche esaminando la progettazione di un registro PE e la compilazione di dati che possano essere eventualmente utilizzati per creare un insieme nazionale di linee guida e migliori pratiche basate su dati clinici estesi.

C'è una tendenza nazionale in cui i cardiologi sono sempre più chiamati ad aiutare con i team PERT negli ospedali. Oggi, questa è la direzione in cui molti centri si stanno rivolgendo per trattare i pazienti con EP in modo più aggressivo con la trombectomia interventistica con catetere per migliorare i risultati e ridurre la mortalità. C'è un movimento crescente verso questo utilizzando un team di assistenza PE multidisciplinare che include radiologia, cardiologia, chirurgia vascolare, radiologia interventistica, medici di emergenza e pneumologi.

"Sempre più ospedali si stanno unendo e dicono che siamo partner in questo", ha detto Powers. "In termini di radiologia interventistica e cardiologia interventistica, non è una singola malattia che deve essere selezionata a mano solo per loro. Nel nostro istituto, abbiamo un team affiatato che spazia dalla cardiologia, radiologia e medicina d'urgenza, e noi tutti giocano un ruolo fondamentale nella squadra”.

Beaumont è stato uno dei primi ad adottare la trombectomia interventistica alla fine degli anni '90 per trattare in modo più aggressivo i pazienti con embolia polmonare oltre lo standard di cura utilizzando solo farmaci trombolitici. C'è stato un tasso storico di mortalità dell'8%-14% per i pazienti con embolia polmonare a rischio moderato e ad alto rischio, ha detto Powers, ma con l'approccio della trombectomia, hanno ridotto questo tasso all'1,3% di mortalità in ospedale e all'1,6 % di mortalità a 30 giorni.

"Ora abbiamo una chiamata PERT invadente, che ha qualcosa a che fare con la chiamata STEMI, e francamente stiamo vedendo tanti casi di embolia polmonare in aumento ora quanti casi di STEMI che escono dalla porta", ha spiegato Powers.

Powers ha affermato che il PERC vuole raccogliere dati clinici randomizzati per il trattamento dell'EP in modo che alla fine possano essere formulate linee guida per una serie di protocolli e trattamenti standardizzati basati su caratteristiche specifiche del paziente. Attualmente, Powers ha affermato che questo tipo di linee guida nazionali basate su dati clinici non esistono e non ci sono ancora dati clinici randomizzati sufficienti per formulare raccomandazioni generali.

L'EP è la terza causa di morte per malattie cardiovascolari negli Stati Uniti ed è comune quasi quanto infarti e ictus. Beaumont Health ha ora il più grande database centrale di pazienti con embolia polmonare consecutiva al mondo, con circa 2.900 pazienti valutati e trattati negli ultimi cinque anni.

"I leader europei nel trattamento del polietilene hanno creato un algoritmo e lo abbiamo modificato e perfezionato per creare una versione Beaumont di come vengono valutati tutti i pazienti che entrano nella porta con coaguli nei polmoni", ha affermato Powers. "Questo standard funziona per la valutazione, l'escalation e il trattamento. Identifica i pazienti con embolia polmonare ad alto rischio nella fase iniziale, quindi siamo in grado di trattarli in modo appropriato. Non si può discutere con i risultati che otteniamo. Quindi cerchiamo di standardizzare il raccolta dei dati necessari per condividere questo modello di trattamento con altri centri.

Contenuto rilevante di embolia polmonare:

Terapie guidate da catetere per l'embolia polmonare in aumento

La tomografia computerizzata passiva (CT-PA) può aumentare il tempo necessario per eliminare i pazienti con embolia

Il nuovo approccio all'embolia polmonare potrebbe ridurre significativamente l'uso eccessivo di immagini

La trombosi associata al catetere rimane un problema, anche quando vengono utilizzati cateteri della linea mediana diversi

Aidoc annuncia il marchio CE per il primo strumento di flusso di lavoro basato sull'intelligenza artificiale per l'embolia polmonare

Viz.ai raccoglie 71 milioni di dollari per concentrare le capacità dell'IA su malattie cardiache, broncopneumopatie ostruttive e altre specialità

L'IA ha monitorato dozzine di embolie polmonari accidentali perse in un ospedale

#VIDEO #Cardiology #involved #pulmonary #embolism #response #teams

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.