When Should You See a Cardiologist?

Inutile dire che mantenere la salute del tuo cuore è fondamentale. Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), le malattie cardiache sono la prima causa di morte per uomini e donne negli Stati Uniti, infatti, una persona muore ogni 36 secondi per malattie cardiovascolari.

La Cleveland Clinic è un centro medico accademico senza fini di lucro. La pubblicità sul nostro sito aiuta a sostenere la nostra missione. Non approviamo prodotti o servizi che non sono affiliati alla Cleveland Clinic. Politica

I cardiologi vedono persone di tutte le età per molte ragioni diverse. Tuttavia, può essere difficile sapere quando è necessario consultare un cardiologo e quando un altro medico è più adatto. Il cardiologo interventista Grant Reed, MD, un cardiologo, spiega come prendere la decisione.

Perché vedi un cardiologo?

I cardiologi trattano molti problemi di salute del cuore anche prima che diventino un problema. Ad esempio, se hai una forte storia familiare di malattie cardiache, puoi consultare un cardiologo per assicurarti di prenderti cura (e trattare) di qualsiasi potenziale fattore di rischio a lungo termine, come il colesterolo alto o la pressione alta.

"Vediamo persone per la prevenzione e il trattamento dei problemi cardiaci", afferma il dottor Reed. "Il mio lavoro come cardiologo non è solo curare le persone quando si verifica un problema. Cerco anche di prevenire problemi e aiutare le persone a prendere le migliori decisioni sulle opzioni di trattamento. Gran parte di ciò che faccio è consigliare i pazienti attraverso il processo decisionale, e dissipa ogni timore o preoccupazione, perché il loro cuore è tanto importante”. chiaramente”.

Se ti è già stata diagnosticata una malattia cardiaca, puoi anche sottoporti a controlli regolari e continui per assicurarti che tutto sia a posto o per sviluppare un piano di trattamento dopo una nuova diagnosi o evento, come un infarto. "Trattiamo una vasta gamma di diagnosi diverse", afferma il dottor Reed. "Abbiamo l'opportunità di prenderci cura delle persone che hanno malattie croniche, così come i casi acuti, che è il momento in cui le persone hanno più bisogno di cure".

I cardiologi lavorano anche con le persone prima e dopo le procedure, come l'impianto di uno stent per un'arteria bloccata. Tuttavia, il trattamento moderno delle condizioni cardiache ha fatto molta strada. "Quello che molte persone non si rendono conto è che in molti casi la chirurgia non è necessaria per curare i loro problemi cardiaci", afferma il dottor Reed. Possiamo gestire le cose con i farmaci o con procedure basate su catetere. Uno straordinario esempio di ciò è la sostituzione transcatetere della valvola aortica (TAVR), che sostituisce una valvola cardiaca senza intervento chirurgico. "

Cosa cura un cardiologo?

I problemi comuni per i quali potresti consultare un cardiologo includono:

  • alta pressione sanguigna.
  • Ad alto contenuto di grassi.
  • Cura dopo un infarto.
  • arresto cardiaco;
  • malattia coronarica;
  • Malattie cardiache valvolari.
  • disturbi del ritmo cardiaco;

Quando dovresti vedere un cardiologo?

I cardiologi vedono spesso le persone quando hanno dolore toracico o dolore toracico. "Le persone lo sperimentano in modo diverso", afferma il dottor Reed. Questi sintomi spesso sembrano indigestione, quindi possono essere cancellati. Il dolore o il disagio toracico è un sintomo molto grave che i pazienti non dovrebbero ignorare. Dovrebbero cercare assistenza medica, sia attraverso il loro medico di base per iniziare, o un cardiologo".

Dovresti consultare un cardiologo se hai questi sintomi:

  • Sensazione che il tuo cuore stia correndo troppo velocemente (spesso chiamate palpitazioni cardiache).
  • Sentirsi come se potessi svenire.
  • Mancanza di respiro che peggiora.
  • Fastidio al torace o indigestione che non scompare.
  • gonfiore alle gambe;
  • Notevole aumento di peso.

Il dottor Reed afferma che questi possono anche essere segni comuni di insufficienza cardiaca e malattie cardiache, motivo per cui è importante consultare un cardiologo o un medico di base.

Quando il dolore toracico è un'emergenza?

Se i sintomi peggiorano rapidamente, vai al pronto soccorso, in quanto ciò potrebbe indicare un grave problema al cuore. "Il punto di svolta è diverso per ogni persona, ma se i sintomi non scompaiono, consultare un medico", afferma il dottor Reed. "Conosci il tuo corpo. Di solito proviamo dolori e dolori. Ma se qualcosa è fuori dall'ordinario e se puoi dire che qualcosa non va, non correre il rischio. Consulta un medico."

I sintomi di infarto possono apparire diversi per persone diverse. I fattori che influenzano l'aspetto dei tuoi sintomi includono la tua età, se sei una donna o se hai il diabete, il che può rendere più difficile identificare il problema. "Se ti senti come se non ti sentissi davvero bene, se hai estrema debolezza, affaticamento e sintomi simili all'indigestione che non pensi che sarà un infarto, dovresti consultare un medico".

Il dottor Reed sottolinea che gli attacchi di cuore "spesso non vengono percepiti dalle persone che sottovalutano i loro sintomi", il che può avere gravi conseguenze se non ricevi aiuto immediatamente. "È molto difficile cambiare il corso di un infarto quando sono trascorsi pochi giorni", spiega. "Ma se vengono catturati immediatamente, in pochi minuti o ore, spesso possiamo mettere uno stent nell'arteria bloccata, migliorare il flusso sanguigno e salvarti una vita dall'insufficienza cardiaca".

Se non sei sicuro che ciò che senti salga al livello di un'emergenza, il dottor Reed dice che è sempre meglio stare dalla parte della cautela. Chiama sempre il 911 se non sei sicuro. "È importante non ignorare i sintomi, ed è sempre meglio consultare un medico e sentirsi dire: 'Ehi, va tutto bene' e avere la pace della mente, piuttosto che perdere un infarto e lasciare una vita piena di problemi".

Come si trova un cardiologo?

Il dottor Reed afferma che le persone spesso contattano un cardiologo tramite il proprio medico di base, di solito durante una visita sanitaria quando le persone riferiscono problemi di salute o sintomi preoccupanti. "A questo punto, il tuo medico di base ti indirizzerà da un cardiologo e poi ci vedremo", afferma il dottor Reed.

E mentre alcuni piani sanitari consentono alle persone di vedere uno specialista senza un rinvio, potresti essere collegato a un cardiologo in altri modi. Se sei ricoverato in ospedale per un problema o una procedura legati al cuore, vedrai anche un cardiologo prima di essere dimesso dall'ospedale per i passaggi successivi e poi come follow-up dopo che sei in ospedale.

Quali sono le cose che dovresti condividere con il tuo cardiologo?


Quando incontri un cardiologo, il dottor Reed consiglia di essere preparato a parlare del tuo stato di salute attuale e passato. "Discuteremo delle tue abitudini alimentari, della tua dieta fisica e di come è il tuo stile di vita in generale, in modo da poter inquadrare il tuo rischio cardiovascolare", dice. "Se hai sintomi attivi di fastidio al torace, mancanza di respiro o palpitazioni cardiache, considera come descriveresti i tuoi sintomi. Dovresti anche essere in grado di esprimere quando i tuoi sintomi sono iniziati o se peggiorano nel tempo. Preparati a discuterne. Le cose onestamente sono molto importanti".

I cardiologi vorranno anche conoscere la tua storia medica. Documentare qualsiasi storia passata di malattie cardiache o trattamenti precedenti, utilizzando il maggior numero di dettagli possibile, ad esempio quali arterie sono state trattate durante un intervento chirurgico di bypass o il numero e la posizione degli stent precedenti. Se le tue cartelle cliniche sono altrove, puoi inviare in anticipo record come un ecocardiogramma o un cateterismo al tuo cardiologo. In questo modo, possono esaminarlo in anticipo ed elaborare un piano o avere alcune idee preconcette prima della tua visita.

"Come cardiologo, mi piace molto conoscere i miei pazienti, sia dal punto di vista medico che personale", afferma il dottor Reed. "Ricordo sempre che le conversazioni che ho regolarmente ogni giorno sono alcune delle conversazioni più importanti che i pazienti hanno nella loro vita. È un grande privilegio prenderlo sul serio".

#Cardiologist

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.