ACG updates guidelines for GERD diagnosis, management

Prashanthi N. Thota, MD, FACG

GERD è uno dei disturbi gastrointestinali più comuni, con una prevalenza di circa il 18,1% al 27,8% negli Stati Uniti. Gli inibitori della pompa protonica (PPI) sono ampiamente prescritti con una spesa stimata di $ 10 miliardi all'anno, compresi i farmaci da prescrizione e da banco negli Stati Uniti, pertanto, le linee guida sulla gestione basata sull'evidenza della GERD e sull'uso giudizioso degli IPP La pompa protonica è tempestiva e pertinente.

Le ultime linee guida ACG per GERD forniscono una panoramica completa della diagnosi e della gestione della GERD, includendo le prove più recenti disponibili. Ci sono raccomandazioni dettagliate e pratiche per l'approccio ai pazienti con GERD tipici, quando si fa riferimento al test del pH esofageo e alla manometria, e si discutono le modifiche dello stile di vita e i trattamenti medici disponibili per GERD. Esame della malattia da reflusso gastroesofageo con ulteriori sintomi esofagei e GERD e test diagnostici più recenti come il monitoraggio del reflusso orofaringeo e orofaringeo, E il È stato anche discusso il test della pepsina salivare.

Alcune delle modifiche rispetto alle linee guida precedenti includono:

  • Eseguire l'endoscopia diagnostica ponendo l'accento sul non uso di inibitori della pompa protonica per 2-4 settimane;
  • Raccomandare un intervento chirurgico anti-reflusso per il trattamento a lungo termine di pazienti con grave esofagite da reflusso (LA classe C o D);
  • Aumento dello sfintere magnetico (LINX) come alternativa alla fundoplicatio laparoscopica per i pazienti con rigurgito che falliscono la gestione medica; E il
  • Fundoplicatio transorale senza incisione (TIF) in pazienti con fastidioso rigurgito o bruciore di stomaco che non desiderano sottoporsi a chirurgia anti-reflusso e che non presentano esofagite da reflusso grave (LA grado C o D) o un'ernia iatale più grande da 2 cm.

Una preoccupazione frequente per i pazienti con GERD negli studi di medicina generale e di gastroenterologia sono i potenziali effetti collaterali degli inibitori della pompa protonica nell'uso a lungo termine. L'ultimo messaggio da portare a casa sugli IPP è quello che dico ai miei pazienti e gli autori ripetono: "Gli inibitori della pompa protonica sono il trattamento medico più efficace per GERD. Alcuni studi osservazionali hanno identificato un'associazione tra l'uso a lungo termine degli IPP e lo sviluppo di molte condizioni avverse. Studi di alta qualità hanno scoperto che gli IPP non aumentano significativamente il rischio di sviluppare nessuna di queste condizioni ad eccezione delle infezioni intestinali. Per il trattamento della GERD, i benefici consolidati degli IPP superano di gran lunga i loro rischi teorici. "

Prashanthi N. Thota, MD, FACG

Direttore medico del Centro Esofageo

Direttore del Centro per i disturbi della deglutizione e del movimento

Direttore del Centro di eccellenza per l'esofago di Barrett

Istituto di Gastroenterologia e Chirurgia

Clinica di Cleveland

Divulgazioni: Thota non ha rilasciato alcuna informativa finanziaria rilevante.

#ACG #updates #guidelines #GERD #diagnosis #management

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.